Skip to main content

PRIMER OPACIZZANTE: STOP PELLE LUCIDA !

Dopo aver ricevuto la telefonata di una nostra gentilissima cliente (grazie Barbara!) che ci ha dichiarato che non può più fare a meno di questo prodotto, abbiamo deciso di presentarvelo per bene.

Il brand è oramai conosciutissimo e amatissimo da chi sceglie di utilizzare make up naturale e biologico ma professionale, parliamo di Couleur Caramel.

Il prodotto è Avant Premiere – Base Lissante Velours Matifiante, un primer dalle proprietà opacizzanti e dalle diverse possibilità di utilizzo.

Oltre a prolungare la durata del trucco dona un’ esclusiva finitura opaca, per questo è la base make up ideale per pelli miste o grasse. La sua formulazione ha il giusto contenuto di Silice, un minerale opacizzante, e Olio di Jojoba (che trattiene l’idratazione).
Presenta una texture vellutata, completamente trasparente e profumata, facilita l’applicazione del fondotinta e del make-up, con la sua azione levigante dà un eccezionale tocco setoso al viso.

Come utilizzare la Base Lissante Matifiante Avant Premiere.

Il suo normale utilizzo è come base make up,  prima del trucco e dopo aver steso la vostra crema idratante, applicate il prodotto in piccola quantità su tutto il viso o solo sulla zona T.

La novità sta nel fatto che Il Primer Avant Première può essere utilizzato anche durante il giorno per riequilibrare le zone soggette a lucidarsi. In questo caso, quando ci si sente un po’ lucidi, è sufficiente stendere sopra il make-up qualche goccia di prodotto, particolarmente nelle zone interessate (solco nasale, sotto gli occhi, zona T). Magicamente il viso riprenderà luminosità, sarà completamente opacizzato e vellutato, praticamente è la versione moderna dell’incipriarsi il naso 🙂

Ultimo, ma non ultimo, utilizzo: correre ai ripari quando per errore di crea una macchia mentre ci si trucca o una sbavatura. Tamponando un po’ di prodotto verrà rimosso tutto in un attimo senza lasciare aloni!

Primer opacizzante di Couleur Caramel è la rivoluzione del trucco! Attenzione però: può creare dipendenza 🙂