ACQUAZZURRA SUNCARE

ACQUAZZURRA SUNCARE

La missione di Acquazzurra: il cambiamento climatico, l'inquinamento dell'acqua, la pesca eccessiva, ma anche i filtri chimici contenuti nelle creme solari causano lo sbiancamento dei coralli e l'alterazione della biodiversità marina. Oggi, grazie all'informazione, possiamo diventare consapevoli dell'impatto che le nostre azioni hanno sull'ambiente e orientare le nostre abitudini verso...

La missione di Acquazzurra: il cambiamento climatico, l'inquinamento dell'acqua, la pesca eccessiva, ma anche i filtri chimici contenuti nelle creme solari causano lo sbiancamento dei coralli e l'alterazione della biodiversità marina. Oggi, grazie all'informazione, possiamo diventare consapevoli dell'impatto che le nostre azioni hanno sull'ambiente e orientare le nostre abitudini verso scelte eco-sostenibili   LE BARRIERE CORALLINE SONO IN PERICOLO La combinazione di vari fattori di disturbo per l'ambiente marino stressa i coralli portandoli ad espellere le piccole alghe di cui hanno bisogno per sopravvivere. Questo processo è chiamato sbiancamento, perché lascia solo lo scheletro bianco del corallo ormai privo di vita. Circa il 25% della vita sottomarina dipende dall'habitat creato dalle barriere coralline e oltre 500 milioni di persone in tutto il mondo si affidano ad esse per cibo, turismo, occupazione: un ecosistema che vale quasi 30 miliardi di dollari. Gli eventi di sbiancamento globale, che una volta erano una rarità, si verificano sempre più spesso e con maggiore intensità. Nel 2016 abbiamo assistito al più grande sbiancamento di coralli della storia, che potrebbe verificarsi di nuovo, se non facciamo qualcosa subito. Oxybenzone, Octinoxate, Octocrylene (ingredienti attivi comuni presenti nella maggior parte dei filtri solari sul mercato) cambiano il DNA dei coralli, causando sterilità e incapacità di riprodursi. Questi attivi, depositandosi sui coralli, li inducono ad assorbire più calore, quindi la soglia di tolleranza naturale verso i cambiamenti della temperatura dell'acqua si abbassa, causando lo sbiancamento e aumentando il rischio di morire. LA SOLUZIONE: Acquazzurra è una linea di creme solari ad ampio spettro con filtri fisici per viso e corpo, sicura sia per la pelle che per l’oceano. La sua formula minerale, indicata per tutti i tipi di pelle, riflette i raggi UVA/UVB creando uno schermo protettivo superficiale che non penetra nell’epidermide ed evita le irritazioni. L'obiettivo di Acquazzurra è di offrire una soluzione non nociva per l’ambiente e di cambiare il modo in cui viene vista la protezione solare, rendendola più appetibile e piacevole. La produzione è orgogliosamente Made in Italy, privilegia una filiera corta e valorizza gli ingredienti locali, cruelty-free, senza uso di parabeni, solfati e siliconi. La scelta del tubetto in alluminio, infinitamente riciclabile, è stata preferita nell’ottica di un’economia circolare. Acquazzurra ha un’anima italiana, che si riconosce in ogni dettaglio, dalle tonalità del packaging, ispirate dai colori dei nostri mari, ai nomi dei prodotti della linea, che riportano alle nostre amate isole. 



ACQUAZZURRA SUNCARE

PANAREA AFTERSUN - LOZIONE DOPOSOLE

100ml
€ 40,00
Dettagli
Disponibile
ACQUAZZURRA SUNCARE

CREMA SOLARE CAPRI - SPF15

€ 38,00
Dettagli
Disponibile
ACQUAZZURRA SUNCARE

CREMA SOLARE ISCHIA - SPF30

€ 38,00
Dettagli
Disponibile

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli

Ok